Foto di Maurizia Guderzo, autrice del blog
Maurizia Guderzo

18 maggio 2020 – Maurizia, già gravemente malata, è mancata. Questo è il suo profilo, da lei stessa scritto.

Maurizia Guderzo

Sono nata nel 1961 a Pavia, dove mi sono laureata in medicina nel 1985.

Nel corso dei miei studi universitari sono stata capo scout e, per qualche mese, insegnante di musica in una scuola media.
Ho avuto alunni e scout “difficili” e mi sono appassionata allo sviluppo psicologico dei bambini. In particolare a ciò che lo può complicare.

Questo mi ha spinto alla scelta della specializzazione in neuropsichiatria infantile, che ho concluso nel 1989.

Copertina del libro "I disturbi del linguaggio parlato e scritto. Criteri diagnostici" di Maurizia Guderzo e Giacomo Stella
I disturbi del linguaggio parlato e scritto

Durante gli anni di specializzazione ho iniziato ad occuparmi di disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), sotto la supervisione di Giacomo Stella, pioniere in Italia degli studi sulla dislessia.

Insieme abbiamo pubblicato un libro nel 1990 (“I disturbi del linguaggio parlato e scritto. Criteri diagnostici“).

Negli anni successivi ho coltivato molti interessi professionali  (formazione in psicoterapia ad orientamento psicoanalitico, avvio del mio studio privato, dottorato di ricerca in scienze neuropsichiatriche dell’età evolutiva), ma soprattutto sono diventata mamma.

Dal 1990 al 2000 sono stata consulente e poi responsabile del Centro per i disturbi del linguaggio e dell’apprendimento, presso l’Istituto Dosso Verde di Pavia (convenzionato regione Lombardia).

Dal 1997 al 2008 come professore a contratto presso l’Università di Pavia ho tenuto sia corsi sullo sviluppo del linguaggio e degli apprendimenti, sia corsi sulle dinamiche familiari, fisiologiche (quelle che riguardano la famiglia “normale”) e problematiche (in occasione di crisi della coppia, affidamento dei figli, maltrattamenti infantili).

L'immagine di una spiaggia nella Sardegna Sudoccidentale
Sudovest Sardegna-spiaggia

Nel 2000 ho lasciato le nebbie lombarde per trasferirmi a vivere in Sardegna. Dal 2003 ho iniziato a lavorare nel settore pubblico, riducendo progressivamente l’attività privata.

Per alcuni anni sono stata specialista ambulatoriale a tempo pieno presso un’unità operativa di neuropsichiatria infantile ASL. Da qualche mese sono stata costretta a sospendere l’attività clinica per problemi di salute.

Quando non scrivo, mi dedico alla lettura, alla fotografia (alcune immagini di questo blog sono mie), alla musica (sono chitarrista classica) e mi godo la mia terra d’adozione.