PDP: come organizzare idee e documenti

PDP come organizzare idee e materiali affiancato dai disegni di un quaderno ad anelli e altro materiale di cancelleria

Riunioni a scuola per il PDP? Sapere di che si tratta è bene, ma arrivare preparati e organizzati è meglio. Una proposta per raccogliere idee e documenti e sfruttare meglio gli incontri.

Ai colloqui per la valutazione DSA alcuni genitori portano una cartellina con la documentazione sanitaria dei propri figli. Ed è un’ottima idea.  Agli incontri scolastici di discussione del PDP, invece, mi capita raramente di vedere qualcosa di analogo. Perchè? Eppure, non è meno importante.

Prepararsi al PDP: un raccoglitore per idee e documenti

In un precedente post ho parlato di come arrivare preparati agli incontri per il PDP (se non sai che cos’è il PDP, puoi leggere l’articolo con le risposte ai tuoi dubbi sul PDP).

Ora ti propongo di raccogliere ed organizzare il frutto di queste riflessioni in un raccoglitore a tua scelta (una cartellina, o, ancora meglio, un quaderno ad anelli formato A4), da portare sempre con te a scuola (e riporre in un luogo facilmente accessibile a casa per aggiornarlo regolarmente): il raccoglitore PDP.

Sempre che, anche tu, condivida l’idea che una buona organizzazione dimezza il tempo e lo stress dedicato a ogni attività.

Indice del raccoglitore PDP

Che cosa mettere nel raccoglitore PDP? Tutto il materiale relativo al DSA di tuo figlio, che spesso si trova in posti diversi, costringendoti a ricerche faticose e, a volte, ansiose quando ti serve.

L’idea fondamentale è di avere in uno stesso posto tutto quello che serve per gestire il DSA in ambito scolastico:

  1. Contatti scolastici
    Numeri di telefono, indirizzi email, orari di ricevimento di:

    • segreteria,
    • insegnanti,
    • coordinatore di classe,
    • referente DSA,
    • dirigente scolastico,
    • rappresentanti dei genitori.

In questo modo non perderai tempo a cercarli ogni volta.

  1. Comunicazioni scritte ricevute dalla scuola:
    • convocazioni ad incontri per il PDP o altro,
    • “note” sul diario o sui quaderni (da fotocopiare, ovviamente),
    • verifiche,
    • email scambiate con gli insegnanti, ecc.
  1. Diario dei contatti con gli insegnanti o con altro personale scolastico (formali o informali, di persona o telefonici o in forma scritta): data e riassunto del contenuto della conversazione e delle decisioni prese.
    Pagina di diario famiglia scuola scaricabile dal blog
              Diario famiglia-scuola

    È utile per non dimenticarsi di che cosa si è parlato anche informalmente, ma soprattutto di quanto ci si è impegnati a fare.
    Ad esempio: il referente DSA ha promesso che avrebbe parlato con la nuova insegnante di matematica, oppure tu genitore ti sei impegnato ad aiutare tuo figlio ad essere più preciso nel portare a scuola il materiale necessario.
    Se te lo sei appuntato, potrai successivamente verificare se quanto concordato è stato attuato ed eventualmente sollecitare/impegnarti nuovamente a farlo.
    I ricordi precisi aiutano ad essere maggiormente assertivi con gli altri e efficienti nel portare a termine i nostri compiti.
    Qui a fianco una pagina-tipo di un diario per tenere traccia delle comunicazioni tra famiglia e scuola (cliccando sul link di testo potrai scaricare direttamente il PDF gratuito).
    Ovviamente è importante ricordarsi di compilarlo dopo ogni contatto con gli insegnanti.

  1. Certificazioni diagnostiche dei professionisti o centri ai quali ti sei rivolto per la valutazione di tuo figlio.
    Aggiungi una copia extra di quella più recente.
    Potrà esserti utile se, per esempio, a inizio anno scolastico sono cambiati alcuni insegnanti e quelli nuovi non sono ancora informati sul DSA di tuo figlio.
    Certo, dovrebbe essere la segreteria a pensarci, ma se non lo fa … inutile polemizzare, meglio attivarsi direttamente.
  1. Ordine del giorno
    Il tuo, non quello della scuola, per il prossimo incontro.
    In altre parole, gli argomenti di cui vuoi parlare (in forma scritta per evitare di dimenticartene):
  • strumenti compensativi e misure dispensative che ti sembra necessario siano inseriti/aggiunti nel PDP,
  • difficoltà riscontrate a casa, per esempio durante i compiti,
  • segnali di disagio osservati a casa,
  • interessi e abilità di tuo figlio, che gli insegnanti potrebbero valorizzare per rendere più gratificante la sua esperienza scolastica
  • strategie che aiutano tuo figlio ad aggirare le sue difficoltà e apprendere più facilmente, sperimentate nei precedenti anni scolastici o a casa
  1. PDP
    Dal più vecchio al più recente (magari mettendo in cima alla pila l’ultimo in ordine di tempo per praticità).
  1. Riferimenti normativi
    Non credo serva stamparsi tutte le leggi e i regolamenti sui DSA. Suggerisco di stampare solo le pagine pertinenti al PDP e alla valutazione scolastica, magari evidenziando i punti fondamentali per ritrovarli rapidamente (se necessario).
    Per una scelta ragionata di quali documenti possano servirti e di quali pagine/paragrafi portare con te, potrebbero interessarti:
  1. Altri documenti
    Ad esempio: atti amministrativi se hai fatto una richiesta di accesso agli atti; schede di fine anno, ecc.
  1. Una busta di plastica con la cancelleria necessaria per le riunioni: fogli per appunti, post-it, una penna, ecc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.